Articolo evidenziato

Libro Sospeso Collezione

OFFERTA : LIBRO SOSPESO COLLEZIONE “UN ATTIMO DI ATTENZIONE” di Giordano Marco Riboli Fotoreporter-Autore.-Offerta Sostenitori , Proposta Affiliati, Offerta Associazioni , Cooperative Pubblico e Privato. Autore: Giordano Marco Riboli Continua a leggere Libro Sospeso Collezione

Articolo evidenziato

Microstorie: Il Silenzio della Natura.

il Silenzio della Natura Dopo una catastrofe che sia provocata dalla natura o dall’uomo, mi riferisco a terremoti, alluvioni, tsunami, naufragi,  incendi devastanti, pandemie e guerre, ciò che rimane è il silenzio della natura. Più volte ne sono stato diretto … Continua a leggere Microstorie: Il Silenzio della Natura.

Articolo evidenziato

Iran Basta Uccidere

IRAN BASTA UCCIDERE-
Milano 18 gennaio 2020
Gli Stati Uniti confermano il rapporto citando funzionari iraniani che affermano ” 1.500 iraniani uccisi nelle proteste”.
Giovani iraniani si sono radunati questa mattina in piazza Cordusio, in pieno centro di Milano, per manifestare vicinanza con i concittadini all’urlo “Basta Uccidere” . Protestano contro il governo dittatoriale iraniano, denunciando le violenze che la popolazione in Iran è costretta a subire a causa dell’attuale governo islamico instaurato che vede a capo la Guida Suprema, Ali Khamenei. La leadership iraniana, “secondo alcune dichiarazioni riportate da Radio Farda”, “non si aspettava proteste dilaganti”, fermate nel sangue. (Font-Picture Giordano Marco Riboli) Continua a leggere Iran Basta Uccidere

Articolo evidenziato

LA DELIBERA NON E’ LEGGE “Fermiamo questo sconcio” Ex-parlamentari condannati percepiscono 4000 euro al mese

LA DELIBERA NON E’ LEGGE – UNO DEI PIU GRANDI SCANDALI CHE COLPISCE IL NOSTRO PAESE – LA REALTA SUPERA LA FANTASIA – IL GOVERNO NON HA LEGGI PER DIRE DEFINITAVAMENTE STOP DEL VITALIZZI DI EX PARLAMENTARI CONDANNATI – Ci sono ex-parlamentari condannati in via definitiva che percepiscono più di 4000 euro al mese dal carcere, soldi nostri, di noi cittadini. “Fermiamo questo sconcio” In questi mesi la petizione di “Riparte il futuro” ha raccolto oltre mezzo milione di firme diventando la campagna più popolare mai realizzata in Italia. Riparte il futuro consegna mezzo milione di firme a Grasso e … Continua a leggere LA DELIBERA NON E’ LEGGE “Fermiamo questo sconcio” Ex-parlamentari condannati percepiscono 4000 euro al mese

Articolo evidenziato

ADOZIONE A DISTANZA ANZIANI ITALIA – IL PROGETTO – A CHI SI RIVOLGE –

ADOZIONE A DISTANZA ANZIANI ITALIA  IL PROGETTO  A CHI SI RIVOLGE COME SI INTENDE AGIRE, DOMANDA RIVOLTA ALL’IDEATORE, PROMOTORE DEL PROGETTO ADOZIONE A DISTANZA ANZIANI  GIORDANO MARCO RIBOLI FOTOGRAFO. ADOZIONE A DISTANZA ANZIANI   COME SI INTENDE AGIRE, DOMANDA RIVOLTA … Continua a leggere ADOZIONE A DISTANZA ANZIANI ITALIA – IL PROGETTO – A CHI SI RIVOLGE –

Pesca, Gente di Mare.

Pesca la più alta incidenza di morti in rapporto agli infortuni, superiore anche a quella del settore edile. –

Indagine che si sviluppa sui moli e pescherecci del Mediterraneo. Dove in mare le reti si riempiono di alghe, tra i mozzi tunisini di Mazara, dove le navi restano ferme al porto. Nelle Marche, dove si scopre che ci sono piu’ incidenti sull’acqua che nei cantieri. A Messina, sulle rotte del pesce spada. I numeri e le storie di un mestiere che rischia di sparire. Per l’Agenzia europea per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, il settore della pesca e’ quello che presenta l’incidenza piu’ elevata di infortuni, cioe’ 2,4 volte la media dell’Unione europea. Mentre diminuiscono le denunce.”Questo valore e’ dato dalla forte presenza di lavoratori immigrati, il cui inserimento lavorativo e le condizioni di svolgimento dell’attività non sono sempre in linea con gli standard previsti dalla normativa in materia di sicurezza”. I giovani in Italia ormai non vogliono più fare questo mestiere, e solo gli immigrati assicurano il ricambio generazionale che continua a mantenere in vita gli equipaggi. “Solo in Adriatico gli immigrati rappresentano il 55 per cento degli imbarcati”. Il dato piu’ alto si registra a Mazara del Vallo, dove la media e’ del 74. “Vengono dalle coste del nord Africa, Marocco, Tunisia, ma soprattutto Senegal. L’attività del pescatore professionista è , considerata dall’Organizzazione mondiale del lavoro tra le attività più pericolose in assoluto, con oltre 24mila morti ogni anno.

( Redazione-Fotografia di Giordano Marco Riboli)
Continua a leggere Pesca, Gente di Mare.